Tumore alle Ossa

Il Tumore alle Ossa si presenta secondo quattro forme principali, suddivise in base alle diverse parti dell’osso che vanno ad interessare, citiamo quindi:

-Il Condrosarcoma, che colpisce la cartilagine,

-L’Osteosarcoma, che va ad interessare la parte interna delle ossa,

-Il Sarcoma di Ewing, che interessa le cellule nervose immature del midollo osseo,

-Il Tumore Metastico, originatosi cioè da metastasi provenienti da un tumore che ha colpito un altro organo del corpo.

Si tratta di un tumore abbastanza raro, che va a colpire principalmente soggetti giovani fino ai 20 anni di età, nel momento in cui le ossa sono ancora nella fase della crescita e quindi più vulnerabili, il Tumore alle Ossa può presentarsi con dolori localizzati, difficoltà di movimento della parte colpita, indebolimento dell’arto in questione e fratture frequenti, che in ambito medico prendono il nome di Fratture Patologiche.

La diagnosi viene fatta da un medico specialista in seguito ad analisi specifiche e ad accertamenti, tra gli esami che vengono prescritti ci sono la Risonanza Magnetica, la Pet, la Radiografica, la Tac e, per ultimo, la biopsia dell’osso in questione, per determinare la presenza di cellule malate e scoprire se il tumore sia benigno o maligno.

La cura per il Tumore alle Ossa, prevede solitamente l’asportazione della formazione tumorale ed il mantenimento dell’osso, in modo tale da non cambiare la vita del paziente, solo in casi estremi infatti è necessario ricorrere all’amputazione dell’arto, successivamente il paziente può essere sottoposto a sedute di radio o chemio terapia.